Sistri e sanzioni 2015

Se non ci saranno modifiche dell’ultima ora, il 1 aprile 2015 scatteranno le sanzioni ai soggetti obbligati all’utilizzo del SISTRI che non si sono iscritti al sistema o che non hanno versato il contributo annuale relativo al 2014. E’ quanto previsto dalla Legge n. 11/2015 di conversione del decreto Milleproroghe 192/2014, art. 9, comma 3, lettera c, che ha prorogato appunto il via alle sanzioni.

Entro il 31 marzo 2015 deve quindi essere versato il contributo al SISTRI per il 2014

Per il 2015, invece, il contributo annuale deve essere versato entro il termine ordinario del 30 aprile (art. 7, D.M. 18 febbraio 2011, n. 52).

La stessa Legge n. 11/2015 fa slittare l’operatività del sistema dal 31 dicembre 2014 al 31 dicembre 2015.

Fino al 31 dicembre 2015 quindi rimarrà in vigore il “doppio binario”: i soggetti obbligati all’utilizzo del SISTRI dovranno continuare ad applicare gli adempimenti cartacei per la tracciabilità dei rifiuti (formulario di trasporto, registro di carico e scarico e MUD) unitamente a quelli telematici del SISTRI, per non incorrere in sanzioni per il mancato funzionamento di quest’ultimo sistema

Comments are closed.